Accettazione passiva

Ho scoperto questo aneddoto da un commento di Alex Giardiello su un articolo di Beppe Grillo, ma è una storiella piuttosto conosciuta.

Le cinque scimmie

Un gruppo di scienziati ha messo cinque scimmie in una
gabbia la quale in centro ha una scala con cinque banane.

Quando una delle scimmie saliva sulla scala a prendere le
banane, gli scienziati bagnavano quelle scimmie rimaste a terra con
dell’acqua ghiacciata.

Dopo un po’ di tempo, quando una delle scimmie voleva salire sulla
scala, le altre la assalivano e la picchiavano. Dopo ancora, nessun’altra
scimmia è più salita nonostante la tentazione delle banane.

Allora gli scienziati hanno sostituito una delle scimmie.

La prima cosa che ha fatto è stata di salire sulla scala,
raggiunta velocemente dalle altre e picchiata. Dopo ulteriori
tentativi (sempre puntualmente picchiata) la nuova scimmia non è più salita.

Una seconda scimmia è stata sostituita ed è successa la stessa
cosa. La prima sostituita ha partecipato entusiasta alla bastonata della
nuova.

Una terza è stata sostituita ed è successa la stessa cosa. La
quarta, e finalmente l’ultima delle “vecchie” è stata sostituita.

Gli scienziati allora sono rimasti con un gruppo di cinque
scimmie che, anche se non ricevevano le docce d’acqua gelata,
continuavano a colpire quella che tentava di raggiungere le banane.

Quando sentiamo qualcuno giustificare un comportamento con “qui si è sempre fatto così”, potremmo provare a raccontargli questo aneddoto. 😉

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *